App per spiare: Flexispy, MobiStealth e mSpy messi a confronto

app per spiare

Se hai deciso di cominciare ad informarti sulle app per spiare smartphone, di sicuro sai già di avere alcune opzioni a disposizione. Nello specifico, sul mercato trovi delle soluzioni di grande spessore come Flexispy, MobiStealth o mSpy.

Di contro, essendo comunque delle app a pagamento, vorresti poter capire quale di queste va meglio incontro alle tue esigenze di utente.

In via teorica dovresti provarle tutte, per poter individuare quella che rispecchia più di tutte le tue aspettative. Eppure potresti non averne voglia, o non voler spendere a caso i tuoi soldi. Ecco perché l’unica soluzione è mettere a confronto queste app e capire quali sono le loro funzioni più interessanti.

Una premessa sulle App spia per cellulari

Prima di procedere con il confronto, è bene che tu sappia quali sono le principali caratteristiche in comune. Naturalmente si parte dal funzionamento, dato che queste app prevedono gli stessi elementi. In pratica, i software spia per smartphone di questo tipo funzionano così: devono essere fisicamente installati sul cellulare da spiare, e quest’ultimo dev’essere stato sbloccato con l’operazione di jailbreak.

Poi, sarà possibile controllarli e spiare il dispositivo agendo da remoto. Esistono delle alternative che non prevedono il jailbreak  [anchor link articolo n.1], e che ti consigliamo di approfondire leggendo la nostra guida.

Flexispy, MobiStealth  mSpy a confronto

Un confronto fra queste tre app non può fare a meno di una ulteriore premessa: le opzioni sbloccabili sui software spia dipendono sempre dal tipo di pacchetto che scegli di acquistare.

Alcune di queste funzioni, difatti, possono essere usate solo acquistando un abbonamento Premium (dunque pagando più soldi). Detto questo, è il caso di procedere ad un confronto partendo da una lista delle funzionalità più interessanti.

  • Modalità stealth – La modalità stealth consiste nell’attivazione dell’app in background e in modalità fantasma. Questo la rende non reperibile da parte dell’utente che usa il dispositivo spiato. Tutte e tre le app posseggono questa caratteristica, ovviamente fondamentale per un corretto utilizzo del software.

 

  • Registrazione delle chiamate – La registrazione delle chiamate (Call recording) rappresenta senza ombra di dubbio una delle opzioni più utili dei software spia. Si tratta anche di una delle più rare: le uniche app che ti mettono a disposizione questa funzione sono MobiStealth e Flexispy. Purtroppo, mSpy risulta essere sprovvisto di opzione per il Call recording. Da aggiungere anche che Flexispy accusa qualche problema tecnico in sede di registrazione delle chiamate: dunque l’opzione migliore del momento risulta essere sicuramente MobiStealth. Lo stesso discorso può essere fatto per il Surround rec.

 

  • Registro chiamate – Questa è una delle opzioni più semplici, non a caso presente in tutti i pacchetti base. In sintesi, ti permette di accedere da remoto al registro chiamate del dispositivo spiato. Da questo punto di vista, c’è ben poco da aggiungere: sia Flexispy, sia MobiStealth, sia mSpy ti mettono a disposizione questa utilissima funzionalità.

 

  • Messaggi di testo – Idem come sopra: tutti e tre i software spia per smartphone ti permettono di visualizzare tutti i messaggi di testo (SMS) inviati o ricevuti dal device che hai deciso di spiare.

 

  • Controllo contatti – Anche in questo caso, le tre app in elenco vantano questa opzione. Trattandosi di una funzionalità basica, è assolutamente normale che sia così. In pratica, ti consentono di controllare l’elenco dei contatti di quel cellulare.

 

  • Controllo email e Gmail – Questa funzione ti permette di monitorare anche le email inviate e ricevute dallo smartphone spiato. La funzionalità è presente in tutti e tre i software spia: di contro, MobiStealth non ti dà la possibilità di monitorare le email su Gmail. Gli altri due, invece, sì.

 

  • Cronologia web browser – Un’altra funzione utilissima, anche qui presente su tutti e tre i programmi di spionaggio. Nella pratica, ti permette di controllare la cronologia di navigazione di quella persona su Internet, tramite il browser.

 

  • GPS Tracking e Geo Scherma – Un buon software spia non potrebbe mai fare a meno di offrirti una opzione di GPS Tracking. E infatti Flexispy, MobiStealth e mSpy ti offrono tutti e tre questa funzione. Per quanto concerne il Geo Scherma, invece, il suddetto è presente solo su Flexispy.

 

  • Controllo app di messaggistica istantanea – Sicuramente una delle funzionalità migliori di questi programmi: ovvero la possibilità di controllare i messaggi inviati e ricevuti attraverso le app di messaggistica istantanea. Tutti e tre i software spia sono compatibili con il monitoring di WhatsApp, Viber, Skype, iMessage e BB Messenger.

 

  • Controllo account social – Le applicazioni per spiare i cellulari posseggono anche delle funzioni per monitorare gli account sui social network. Questo è possibile sia per Facebook che per Twitter: purtroppo, però, MobiStealth non te lo consente. Flexispy e mSpy invece ti mettono a disposizione questa opportunità.

 

  • Vista app, blocco app e blocco telefono – Anche queste tre sono delle opzioni davvero fantastiche, e sono fra l’altro disponibili su tutti e tre i software in elenco. Da questo punto di vista, dunque, nessuno dei tre manca all’appello.

 

  • Camera stealth, pulizia del cellulare e controllo via web – Chiudiamo questo confronto con altre tre opzioni davvero utili, che appartengono sia a mSpy che a Flexispy. Purtroppo sono invece assenti in MobiStealth.

 

  • Jailbreak obbligatorio – Prima di procedere, vale la pena ricordarti una cosa: sia mSpy che MobiStealth presentano delle versioni utilizzabili anche senza jailbreak. Ovviamente sono più limitate e funzionano in modo totalmente diverso, ma rappresentano comunque un’opzione alternativa interessante. Al contrario, Flexispy non possiede alcuna versione di questo tipo.

Un approfondimento su tutte e tre le app spia

In base a quanto visto poco sopra, è già possibile farsi un’idea abbastanza solida sulle potenzialità di mSpy, MobiStealth e Flexispy. Comunque non basta questo per capire esattamente quale software spia per smartphone potrebbe fare al caso tuo.

Questo perché entrano in ballo altri aspetti, come ad esempio il budget. Di conseguenza, è bene fare un approfondimento su ognuno di questi tre programmi.

  1. MobiStealth

Si parte da MobiStealth, forse non la migliore del terzetto ma di sicuro una delle più sorprendenti. Questo perché si tratta di una validissima alternativa low cost a mSpy e a Flexispy. I suoi prezzi altamente concorrenziali la rendono perfetta per chi desidera risparmiare, anche se ovviamente le funzioni presenti non sono al livello delle altre due app. Nonostante tutto, però, MobiStealth compie un importante passo in avanti grazie alla presenza della funzione di Call recording. Questo, unito al fatto che si tratta di una app molto economica, la rende una alternativa da non sottovalutare.

  1. mSpy

Anche mSpy merita un piccolo approfondimento. Le sue caratteristiche le hai potute già studiare nella sezione dedicata al confronto, però va aggiunta una cosa: è vero che non ti permette di registrare le chiamate, ma è altrettanto vero che si tratta di una delle app più funzionali in assoluto. Non a caso mSpy è anche il software per spiare gli smartphone più scaricato in assoluto. Inoltre ti mette a disposizione una versione per device no jailbroken davvero funzionale e agile. Chiaramente, come ti abbiamo detto prima, si tratta di una versione molto limitata rispetto a quella per i device con jailbreak.

  1. Flexispy

Flexispy è una app particolare, per la quale vanno fatte due precisazioni. Innanzitutto si tratta del software spia più costoso in assoluto, ma anche uno di quelli che presenta le funzioni più interessanti. Va poi detto che, però, in alcune circostanze ha sofferto alcuni malfunzionamenti che hanno spinto gli utenti ad una particolare diffidenza nei suoi confronti. Rispetto allo scorso anno, oggi l’app sembra aver ripreso il controllo e aver risolto diversi bug piuttosto fastidiosi. Va però ricordato che il costo è molto alto, e che probabilmente è possibile “accontentarsi” acquistando una delle altre due app in elenco.

Conclusioni: qual è l’app migliore per il mobile spying?

Oggi ti abbiamo mostrato un confronto diretto fra Flexispy, MobiStealth e mSpy. A questo punto dovresti aver già capito quali sono i punti di forza di ognuna di queste app per spiare i cellulari.

È impossibile stabilire a priori un vincitore: mSpy è probabilmente quella più affidabile, MobiStealth è la più economica, mentre Flexispy è teoricamente quella più avanzata. Diciamo che, per scegliere la migliore, dovrai farti qualche domanda.

In primis dovrai chiederti quali sono le tue esigenze in termini di monitoraggio degli smartphone. Nel farlo, dovrai anche considerare il budget che sei intenzionato a spendere per l’abbonamento ad una di queste applicazioni.

Anche il modello di smartphone è importante, perché non è detto che le ultime versioni possano funzionare su tutti i cellulari. Vogliamo comunque chiudere questa guida con un personalissimo consiglio: al momento conviene buttarsi su mSpy, ma tenendo d’occhio MobiStealth, dato che viene continuamente aggiornata.

Miglior Hosting WordPress

miglior hosting wordpdress

Hai deciso di invadere la rete con un tuo sito web professionale o con un blog, e vorresti utilizzare il noto CMS WordPress per gestirne i contenuti? Allora dovrai necessariamente reperire il miglior hosting WordPress: solo in questo modo potrai contare su un servizio di hosting ottimizzato per questo CMS, dunque in grado di garantirti una gestione ottimale del tuo sito web lato server.

La scelta dell’hosting, infatti, è un passaggio che non potrai permetterti di fallire: da questo servizio dipenderanno la velocità di caricamento delle pagine del tuo sito e le sue performances, dunque – di riflesso – anche l’affidabilità del tuo brand e l’affezione degli utenti nei tuoi confronti. Oggi vedremo quindi come scegliere il miglior hosting WordPress, e quali sono i fattori chiave che dovrai sempre tenere in considerazione.

Miglior Hosting WordPress: come sceglierlo?

Fra i diversi fattori che influenzano la qualità del servizio offerto da un hosting ottimizzato per WordPress, troviamo innanzitutto il prezzo. Devi infatti ricordarti che – come spesso accade in questi casi – tu pagherai una cifra e riceverai in cambio un servizio idoneo alla cifra spesa: in altre parole, nessuno ti regalerà mai nulla.

Questo significa che scegliendo un hosting WordPress economico, sai già che non potrai mai aspettarti performance di livello, uptime garantiti al 100% e ovviamente un’assistenza tecnica sempre pronta a soccorrerti al meglio, alla prima difficoltà. Il primo fattore che fa la differenza fra un semplice hosting WordPress ed il miglior hosting WordPress, dunque, è il costo: più sarà basso, più sarà inferiore la qualità.

L’importanza del Data Center per la scelta dell’Hosting

Potresti aver trovato un hosting WordPress fantastico, che ti offre mille servizi lato server, con un sistema di cache ottimizzata per questo CMS e dunque in apparenza la scelta migliore per te. Ma potrebbe rivelarsi tutto inutile, se i server di questo servizio saranno dislocati a migliaia di chilometri da te (e dal target che teoricamente dovrebbe visitare il tuo sito).

Il motivo? La collocazione geografica dei data center rende più o meno veloce il caricamento delle pagine del tuo portale: sceglierlo in Italia, dunque, significherà poter contare su un IP italiano e di riflesso su una maggiore velocità di trasferimento dati e di caricamento del sito. In alternativa, e in assenza di data center in Italia, assicurati almeno che i suddetti siano dislocati in Europa e – possibilmente – in paesi vicini all’Italia, come la Germania e la Francia. Ad ogni modo, il miglior hosting WordPress deve sempre poter contare su almeno un data center in Italia.

Hosting WordPress: i servizi essenziali

Il discorso relativo all’assistenza, alla velocità di caricamento e ai data center vale per ogni servizio di hosting. Ma quali sono i fattori specifici che dovrai tenere in considerazione quando ti troverai nella posizione di dover scegliere il miglior hosting WordPress? Partiamo innanzitutto da quelli essenziali, ovvero dai fattori che ogni servizio di hosting ottimizzato per questo CMS dovrebbe possedere: come ad esempio l’installazione automatizzata di WordPress e l’eventuale trasferimento gratuito di un sito creato con questo CMS e hostato su un precedente servizio.

Inoltre, dovrebbe anche essere disponibile il WP-CLI e la possibilità di poter contare su una gestione WordPress autonoma del server, dunque su backup quotidiani dei tuoi file e sull’aggiornamento automatico di WordPress (fattori fondamentali per la tua sicurezza e per quella del tuo portale). Infine, dovresti poter contare anche su un’assistenza esperta in WordPress e sulla presenza di CloudFlare gratuito. Ultima ma non ultima, la presenza di unità di memoria SSD per velocizzare ulteriormente la trasmissione dei dati.

 i servizi professionali

I servizi che abbiamo visto poco sopra dovrebbero teoricamente appartenere a qualsiasi hosting ottimizzato per WordPress, in quanto sono la base dalla quale partire per poter contare su un server che possa rendere al meglio anche in situazioni di stress. Eppure, puoi anche trovare altri servizi per siti in WordPress, che aumentano il costo del pacchetto hosting ma che valorizzano ulteriormente il tuo sito creato con questo CMS.

Parliamo soprattutto della presenza di WordPress SuperCacher: un sistema di gestione della cache ottimizzato per questo specifico CMS, ed in grado di dare una velocità di caricamento extra davvero notevole. Infine, l’ultimo fattore che rende tale il miglior hosting WordPress, è la presenza di un certificato SSL già incluso nel pacchetto: questo elemento, pur non essendo strettamente legato al CMS, è indispensabile nel caso tu venda prodotti o servizi.