Siti e app per incontri: Cosa ne pensano le Donne

siti per incontri cosa ne pensano le donne

Abbiamo raccolto varie testimonianze per capire meglio il funzionamento e grado di successo dei siti e app per appuntamenti. Dai vari dati registrati abbiamo estrapolato dei consigli e alcune strategie intelligenti da applicare rimorchiando on-line che ti aiuteranno a trovare il tuo compagno ideale in poco tempo in siti famosi come meetic o in quelli meno conosciuti..

Come usare le app di incontri per trovare l’ anima gemella?

Le donne sono delle romantiche, questo si sa, certe volte molto più degli uomini. È scientificamente provato che una donna dai 25 ai 35 anni abbia intenzioni più serie quando si scrive in una chat per incontri rispetto a un uomo appartenente alla stessa fascia di età.

In ogni caso, se è vero che la maggior parte delle donne cerca una relazione sentimentale, è anche giusto registrare l’altra campana: quelle donne che si iscrivono in un sito per appuntamenti on-line sono per rimorchiare degli scopamici o comunque cercare una scappatella. Tutto sta nell’incastrarsi con la persona giusta dall’altra parte dello schermo.

Ad esempio, se ti sei appena registrata su una piattaforma per gli appuntamenti, fai caso a cosa e come ti scrive l’utente maschile con cui hai avviato una chat. Se ricevi risposte telegrafiche, di una sola riga, probabilmente non sta cercando di investire il proprio tempo con te. Questo vuol dire che stai chattando con una persona che non è interessata a una relazione di lunga durata o comunque a una conoscenza più profonda.

In ogni caso, è molto più facile capire che tipo di persona è il tuo lui virtuale e cosa sta cercando quando te lo ritrovi faccia a faccia nel mondo off-line. Quindi, se ti trovi a tuo agio a intrattenere conversazioni virtuali con lui, prova a chiedergli subito un riscontro reale con un appuntamento dal vivo.

Le migliori  per le relazioni serie?

Esistono tantissime app di incontri da portare sempre con te sul tuo smartphone. Questo genere di servizi versione lite portatile puoi utilizzarli per avere un approccio più multitasking nella vita quotidiana. Ad esempio, mentre stai finendo un lavoro in ufficio, puoi approfittare di qualche minuto di pausa rimorchiando qualcuno al cellulare in pochi tap. Insomma: al lavoro, quando vai a fare la spesa, quando passeggi il cane e in qualunque altro momento puoi sempre tentare la fortuna loggandoti a una delle app per single.

In questo caso, sono molto utili quelle che fondano il loro funzionamento proprio sulla posizione GPS per favorire gli incontri dal vivo in modo più veloce. Quando stai comodamente a casa, infatti, è molto meglio utilizzare i siti per incontri dato che in una situazione più sedentaria non è importante dove ti trovi e puoi rimandare a dopo il vostro incontro off-line.

Come cominciare una conversazione on-line con lui

Rimorchiando qua e là sul web, sia tramite app per cellulare, sia tramite pc, uno degli scogli da superare è sicuramente quello di cominciare una conversazione con un altro utente. Trovi una foto profilo, una descrizione o comunque un profilo della tua zona che ti incuriosisce, vorresti iniziare una chat ma come fare? Devi aspettare (sperare) che ti contatti lui oppure fai la prima mossa? Cosa dice il bon ton delle chat?

Primo consiglio: vai oltre gli stereotipi da principessa

Non aspettare il cavaliere che ti salvi, altrimenti rimarrai tutta la vita intrappolata nella torre più alta del castello, liberati da sola! Questo vuol dire che è consigliato non aspettare sempre che sia l’uomo a fare la prima mossa, falla tu. Dove sta scritto che tu debba aspettare? In chat non è come da vivo e potrebbero esserci altre ragazze che già lo stanno corteggiando, quindi, fatti avanti e buttati nella mischia giocando le tue carte vincenti.

Secondo consiglio: trova un aggancio

Una volta che hai trovato qualcuno che cattura il tuo sguardo, studia le sue foto e ciò che ha scritto della descrizione del profilo. Guarda oltre e sii più intelligente delle altre. Ricorda che il suo profilo rappresenta come lui ha scelto di presentarsi alle altre.

Quindi, sfoglia il suo profilo. Cerca di capire a cosa è appassionato. Lui sarà più incline a rispondere al tuo primo approccio se esordisci chiedendo qualcosa a cui è interessato e che lo riguarda in prima persona. Cerca di capire dal profilo se avete qualcosa in comune e comincia proprio da quello. Ogni app o sito per dating ormai cura molto la parte personalizzabile del profilo utente appunto per permettere ai registrati di esprimersi, mettersi in “vetrina” e capirsi meglio al primo sguardo.

Terzo consiglio: il messaggio attacca-bottone

Il tuo messaggio deve attirare la sua attenzione, stimolare la sua curiosità e fargli desiderare di saperne di più su di te. Devi distinguerti da tutte le altre, puoi farlo se lo vuoi. Scrivi un messaggio stimolante, divertente, giocoso che si distingua da tutti i messaggi che possono inviargli le altre. Scrivilo in base alle informazioni che hai raccolto.

Ad esempio, se lui è un tipo atletico che ha riempito la sua galleria foto con le pose dei suoi allentamenti, puoi subito prendere l’argomento “sport” come aggancio e confezionare un messaggio attacca-bottone ironico, originale e soprattutto in forma di domanda così da “costringerlo” a risponderti.

Cosa aspetti? Metti in pratica questi tre consigli per iniziare una conversazione in chat e cerca di sfruttare al meglio tutte le potenzialità dei servizi di dating sia tramite smartphone che pc. Cambia il tuo approccio in base a ciò che cerchi, sesso o amore e comincia a chattare.

 

Lascia un commento